Màntica 2014 / Stele di rosetta* La leggibilità dell’opera d’arte

direzione artistica Chiara Guidi

VII Edizione
Cesena - Teatro Comandini
4-10 dicembre 2014

Programma Sabato 6 dicembre

06/12/2014 - 06/12/2014
Teatro Comandini, Cesena, FC

 

 

ore 15:30; 16:50; 18:10 Biblioteca Malatestiana (Sala Lignea)

Nuvole. Casa.

di e con Chiara Guidi

musiche originali di Daniele Roccato eseguite al contrabbasso dall’autore

e con la partecipazione di Filippo Zimmermann

traduzione: Luigi Reitani

produzione: Societas e Festival Focus Jelinek

ingresso libero, prenotazione obbligatoria / durata 45 minuti

 

Nuvole.Casa. rientra nel progetto favole del potere – elfriede jelinek nelle biblioteche – nato dal confronto tra Chiara Guidi e Elena Di Gioia – e appositamente creato per il Festival Focus Jelinek.  In Nuvole.Casa. le parole si accumulano, strati su strati, come mattoni per la costruzione di una casa.

Sono parole di altri, tratte da Hölderlin, Heidegger, Fichte, Kleist e da lettere della RAF (rote armee fraktion) del 1973-1977 che la scrittrice prende, solleva e sposta dal libro nel quale si trovano per collocarle nel suo. Elfriede Jelinek entra nel linguaggio come se entrasse in una casa e lì, provocatoriamente, eleva un inno al sacro suolo tedesco e ribadisce quel ‘noi’ che ricorre insistentemente, scandendo i flussi e riflussi della storia e dell’umanità.

 

ore 21:00 Teatro Comandini

Strata.2 parte II

concezione, coreografia e interpretazione: Maria Donata D’Urso

creazione luci: Giuseppe Frigeni

creazione sonora Gilles Sivilotto

musica: estratti di Alva Noto

progetto e costruzione: Maryline Gillois

tecnica generale e luci: Ludovic Rivière

produzione: DisOrienta

coproduzione : La Biennale de la Danse de Lyon, L’Échangeur – Fère en Tardenois, CCN du Havre.

durata 30 minuti

La compagnia ha il sostegno della DRAC Ile-de-France Ministère de la culture et de la communication, della Ménagerie de Verre per lo Studiolab, del Centre des Arts d’Enghien-les-Bains et del Centre national de danse contemporaine Angers per il prestito delle sale, di Piattaforma danza di Turin et dell’Institut Français per le tournées a l’estero.

 

Maria Donata D’Urso danza sospesa su una struttura mobile e instabile. I riferimenti dello spazio cartesiano saltano a favore di una prospettiva sempre in movimento, che propone un’imprevedibile organizzazione degli assi corporali e dei suoi punti d’appoggio, rinforzando l’idea di un corpo “de-territorializzato”. La forza di gravità, continuamente ricordata dal vuoto, dà la dinamica e la trasformazione della presenza corporale. L’utilizzo di microfoni a contatto installati sui tubi di fibra di carbone, amplificano sia le sonorità prodotte dal movimento della struttura, sia le qualità acustiche prodotte dall’interazione con il corpo. La trasformazione di questi dati, trattati a partire da suoni registrati e memorizzati durante l’esecuzione, avviene in tempo reale.

 

ore 21:30 Incontro con Enrico Pitozzi insegnante e teorico della corporeità e del movimento (ingresso libero)

a seguire: Gilles Sivilotto djset (15 min)  (ingresso libero)

 

ore 23:00 Teatro Comandini

Dewey Dell live concert 

sound: Black Fanfare, Dewey Dell

durata 45 minuti

 

Dewey Dell presenta un concerto in cui il movimento dei musicisti è legato allo spostamento e allo stratificarsi di vari suoni percussivi, teso verso la creazione di un unico organismo ritmico.

 

a seguire

Freddanotte

electronic raw bass beat music psycho ethno techno punk

ingresso libero

 

<