Uso umano di esseri umani (INSTALLAZIONE)

Installazione di Romeo Castellucci

Foto: Societas

Romeo Castellucci è tra gli artisti della Quadriennale d’arte 2020, curata da Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol.

 

Con la Quadriennale d’arte 2020 abbiamo voluto proporre una rilettura dell’arte italiana dagli anni Sessanta a oggi; esplorare, attraverso percorsi transgenerazionali e transdisciplinari, posizioni d’avanguardia poco presenti nelle narrazioni tradizionali, affiancandole agli immaginari delle giovani generazioni; ripensare il passato, per guardare con occhi nuovi alla contemporaneità e alle sue urgenze. Musica, teatro, moda, danza, cinema sono discipline in continuo dialogo con le arti visive, la mostra ne indaga il reciproco contributo come si sofferma sull’arricchimento dato alle espressioni artistiche da visioni queer, femministe, femminili e decoloniali della società e della sua organizzazione politica.

Il titolo FUORI è un invito a sporgersi, ad assumere una posizione eccentrica – fuori dal centro – e una postura inclinata, di mutua relazione con l’altro da sé. FUORI risponde alla necessità primaria di uscire dalle restrizioni fisiche e metaforiche imposte a tutti noi nei primi mesi del 2020.
FUORI! è stato il nome della prima associazione per i diritti degli omosessuali, formatasi agli inizi degli anni Settanta e che con i gruppi femministi e transessuali ha portato avanti in Italia le rivendicazioni di diritti per una società più equa.

I percorsi dei 43 artisti selezionati hanno dato vita a linee di ricerca a volte frammentate, discorsi, approcci, tendenze che si inabissano e riemergono o si mantengono costanti nel variare dei media o dei contenuti, metodologie che si rincorrono pur non discendendo sempre le une dalle altre

Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol

<