O s s e r v a t o r i o M à n t i c a 2 0 1 6

i d e a t o d a C h i a r a G u i d i

IX Edizione
T e a t r o C o m a n d i n i Cesena
29 novembre 5 dicembre 2016

Quando il cuore si indebolisce può avere bisogno di camminare verso la fonte, portando con sé un quesito. La fonte, però, non può risolverlo, non può estinguere la problematicità da cui scaturisce l’interrogare.
L’ascolta e la restituisce: riconsegnando allo smarrito la sua ricerca. Non dice, non nasconde. Dà segni, come l’oracolo delfico.
Per l’uomo non vi è alcun sapere che possa estinguere la domanda che porta. Deve continuamente porla, per non perderla. Tenerla. Resistere. In modo diretto, dal fondo del cuore all’esterno. Non facendo finta di…
L’opera d’arte ha molte affinità con l’atto di resistenza. Essa non dà risposte e non ha niente a che fare con la comunicazione.
Pone domande.

Resiste.
Non fa finta di…

Chiara Guidi

 

Realizzato da Societas, con il sostegno di: Comune di Cesena/Assessorato alla Cultura e Promozione, Regione Emilia-Romagna/Assessorato Cultura e MiBACT; in collaborazione con: Coop Alleanza 3.0; e con Teatro Bonci/Emilia Romagna Teatro, P420, MU, Biblioteca Malatestiana di Cesena.

Media partner: Rai Radio3, Artribune, art’O, Radio Città del Capo, E20 Romagna

Si ringraziano: Ginevra Bompiani, Claudia Castellucci, Roberta Ioli, Gabriela Mattei

programma màntica pdf

<