Spettacoli di Teatro infantile per le Scuole a Cesena

La terra dei lombrichi foto di Nicolò Gialain

Chiara Guidi, regista, attrice e drammaturga di Societas, autrice di una particolare esperienza di teatro infantile per il suo carattere di coinvolgimento dei bambini, presenta due spettacoli per un pubblico infantile, rivolti alla Scuola Primaria di Secondo Grado.

 

……………………………………

La terra dei lombrichi
Una tragedia per bambini da Alcesti di Euripide

Spettacolo del Metodo errante che coinvolge un pubblico infantile a partire dai 7 anni e prevede un dialogo con gli insegnanti

Repliche:
13 e 14 dicembre
(ore 9.00 e ore 11.00)
Capienza:
30 bambini e 10 adulti

 

I lombrichi, ciechi e sordi, giorno dopo giorno rivoltano e vagliano la terra. Dalle profondità del suolo, portando in superficie mucchietti di terriccio, sollevano il terreno, trasformano il paesaggio e seppelliscono, custodendoli, molti oggetti antichi. Essi ricoprono e proteggono, permettendo a ciò che è sepolto di ritornare.

Per incontrare i lombrichi occorre scavare ed entrare nella terra perché solo stando un po’ con loro è possibile comprendere bene il loro segreto.
Oh! È un’impresa impossibile, perché nessuno può andare sotto terra, stare con i lombrichi e restare vivo!

Occorre, allora, fare come Alcesti, diventare come lei che scende nelle viscere della terra e poi, grazie all’aiuto di Eracle, risale in superficie lasciando i lombrichi alla loro infaticabile azione: andare sotto e poi risalire sopra… sotto… sopra… sottosopra… un movimento inestinguibile che illumina di speranza anche la tragedia.

—–

Ne La terra dei lombrichi i bambini, guidati dalle figure della narrazione, entreranno letteralmente dentro lo spazio scenico e parteciperanno all’andamento della vicenda con i loro interventi. Gli insegnanti saranno osservatori privilegiati, che possono seguire lo spettacolo attraverso lo sguardo infantile e lasciarsi guidare dalle domande che questo genera. Inoltre, attraverso due incontri che accompagneranno la visione dello spettacolo, Chiara Guidi incontrerà gli insegnanti e con loro affronterà le tematiche del lavoro fornendo alcune linee aperte di ricerca.

 

……………………………………

(TUFFO)

Azione scenica che coinvolge ogni volta un numero limitato di bambini dai 6 ai 10 anni e prevede un dialogo con gli insegnanti

Repliche:
18-20 dicembre
(ore 9.00 e ore 11.00)
Capienza:
una classe per volta fino a 25 bambini

 

Ehi tu, Bambino!
E tu, Bambina, ascolta!
Nel teatro vi è un posto
dove le parole della fiaba diventano azioni
che sottraggono, dividono, sommano, moltiplicano.
Come avviene nella matematica!
Tra le operazioni aritmetiche e la fiaba
c’è, infatti, molta somiglianza!
Qual è la tua preferita? Sceglila.
Puoi decidere di aggiungere, come per l’addizione;
rimuovere, come per la sottrazione;
ripetere come per la moltiplicazione;
distribuire come per la divisione.
Prendi un’azione e portala con te:
la collocherai dove vuoi tu.
A scuola? A casa? Per strada?
Cerca un posto. Hai tempo una settimana.
Porta un’operazione della favola nel mondo.
Fallo! Tuffati! Qualcosa accadrà.
Infila il teatro là dove sei tu! Nascondilo!
Non dirlo a nessuno! Non farti vedere! Non farti notare!
È un segreto che sappiamo solo io e te.

—–

In (TUFFO) si predispone l’ambientazione di un altro mondo, ispirato a figure della fiaba e del mito, per sperimentare con i bambini materie e relazioni, portandoli all’attraversamento di una soglia e alla definizione di un patto segreto. Anche in questo caso è previsto un dialogo con gli insegnanti.

 

 

Prenotazioni entro il 4 ottobre.
Ingresso matinée: 4 €

Referente: Elena De Pascale
Tel. 0547 25566 – email: prenotazioni@societas.es 

(Su richiesta è possibile usufruire di un servizio pullman a pagamento)

 

<