Scuola Cònia 2020

La Scuola Cònia 2020 si farà

 

La Scuola Cònia 2020 si farà non più in Luglio, ma in Settembre, per darci il tempo necessario a combattere gli ostacoli legali, sanitari, economici, sormontati dalla recente pandemia.

L’arte, e le scuole che studiano l’arte, se possono, non devono aspettare il ‘momento favorevole’ dato dalla politica.

A questo mondo si vive meglio o peggio per la politica, ma questo ‘meglio’ o ‘peggio’, a rigore, non riguarda l’arte e le scuole che studiano l’arte.

Nessun tempo della politica è ‘favorevole’ al punto da ‘stimolare’ o produrre l’arte. Questo, sì, sarebbe il più grande condizionamento: produrre grazie al tempo favorevole, alle condizioni giuste, alla pace, alla prosperità… E’ ovvio che è meglio, ma è un meglio che non dice nulla di per sé. Se questo meglio non ci fosse?

Non teorizziamo l’onnipotenza dell’arte o la sua altera indipendenza. L’arte è dipendente e sempre bisognosa di tutto, ma non del tempo favorevole.

Essa ha un sommo principio, anche dal punto di vista cronologico: da sempre essa riduce i condizionamenti a condizioni. E persino il ‘tempo favorevole’, quando divenga un condizionamento, deve essere ridotto a condizione.

 

The 2020 Cònia School will take place → ENG

La Escuela Cònia 2020 se realizará → ESP

 


 

Scuola Cònia, CLASSE IV

Da quest’anno, 2020, la Scuola Cònia apre la possibilità –per gli Scolari del Passato che hanno concluso i Tre Anni della Scuola Cònia– di unirsi al III Anno per le Lezioni Teoriche dedicate, per la Coro-Ginnastica e gli Ascolti Musicali. Quest’anno prosegue lo studio sul pensiero di Nietzsche, a proposito della “discrepanza che suscita sgomento tra arte e verità”.

Periodo: dal 7 al 19 Settembre 2020

Costi: 100€ per entrambe le settimane; 50€ solo una settimana.

Informazioni e iscrizioni: organizzazioneclaudiacastellucci@societas.es

 


 

Iscrizioni al 1° Anno della Scuola Cònia

Corso estivo triennale di Tecnica della Rappresentazione
diretto da Claudia Castellucci

CESENA, 7 – 19 Settembre 2020

 

Sono aperte fino all’ 1 Agosto 2020 le iscrizioni al 1° Anno della Scuola Cònia.

La Scuola Cònia è un corso estivo triennale di Tecnica della Rappresentazione diretto da Claudia Castellucci e condotto da diversi Insegnanti. Raccoglie discipline di studio che possono interessare chi affronti, con qualsiasi mezzo, il problema teorico e tecnico della rappresentazione del mondo. Sue caratteristiche di conduzione sono l’atteggiamento critico, l’esercizio pratico, la disposizione ritmica, la cura terminologica.

La Scuola è suddivisa in tre classi progressive. Gli insegnamenti principali si sviluppano lungo gli anni in modo dedicato a ciascuna classe. Esistono tuttavia insegnamenti e momenti che riguardano tutte le classi riunite, come la Coroginnastica, l’Ascolto Musicale, la Veduta e Analisi di esercizi o di prove.

Gli insegnamenti dell’anno 2020 sono: Grammatica storica delle arti figurative (una storia dell’arte basata sugli elementi che attraversano ogni tempo e hanno una scala planetaria); Arte drastica (un’arte che vuole espressamente incidere sulla realtà); Filosofia del mito (la visione del mondo come orientamento cosmico in rapporto all’arte); Estetica (questioni tecniche e filosofiche della rappresentazione del mondo); Psicologia della durata (esercizi fisici in rapporto al tempo, e al suo valore drammatico); Fenomenologia dell’arte contemporanea; Strutture ritmiche e morfologiche della musica; Teoria dello sfondo (importanza percettiva, ambientale e storica di tutto ciò che rimane in secondo piano, o come presupposto di un quadro); Coroginnastica (una ginnastica su base figurativa che si attua su una musica composta appositamente); Dinamiche dell’atto (coscienza della presenza individuale e contestuale in un quadro scenico); Teoria del dramma; Letteratura comparata.

Gli Insegnanti dell’anno 2020 sono: Lucia Amara (teorica dell’arte scenica e insegnante); Stefano Bartolini (filologo e compositore musicale); Claudia Castellucci (drammaturga, coreografa e didatta, Societas); Joseph Kelleher (docente di Teatro e Performance, University of Roehampton, London); Simone Menegoi (critico e curatore di arte contemporanea, direttore Arte Fiera Bologna); Silvia Rampelli (coreografa e didatta, Habille d’eau); Andrea Cavalletti (filosofo e docente, Università di Verona); Carlo Serra (filosofo della musica e docente, Università della Calabria); Nicholas Ridout (direttore Graduate Studies Department of Drama, Queen Mary University, London). Atri insegnanti in via di definizione.

 

Struttura

♦ La Scuola Cònia è suddivisa in tre Classi progressive che si sviluppano in un triennio, al termine del quale avviene un esame che consiste in una rappresentazione aperta pubblicamente.

♦ La durata di ogni Classe è di due settimane, per sette ore quotidiane di didattica. Si lavora dal Lunedì al Sabato mattina.

♦ È possibile frequentare soltanto una settimana, ma deve essere necessariamente la prima.

♦ Le classi degli anni successivi possono essere frequentate soltanto da chi abbia frequentato entrambe le settimane degli anni precedenti.

♦ La lingua del Corso è l’Italiano.

 

Sedi del Corso

Teatro Comandini, via Serraglio 22, Cesena

Palazzo Nadiani, via Dandini 5, Cesena

Palazzo del Ridotto, piazza Almerici 12, Cesena

 

Costi

Il costo complessivo delle due settimane è di 400 Euro. Il costo di una settimana è di 280 Euro. (Il costo non copre le spese di viaggio, vitto e alloggio).

 

Modalità di Iscrizione al 1° Anno

Scrivere a organizzazioneclaudiacastellucci@societas.es entro e non oltre l’8 Agosto 2020. Indicare i dati anagrafici (luogo e data di nascita, C.F., residenza e domicilio), i titoli di studio, un recapito telefonico. La Classe sarà formata da un massimo di 25 persone. Il Corso non rilascia attestati, se non quelli richiesti dalle Università o Istituti convenzionati con Societas, utili al ricevimento di credito scolastico. Tra questi, lo IUAV (Venezia).

<