Màntica 2011

spettacoli concerti proiezioni ascolti installazioni laboratori
direzione Chiara Guidi

IV Edizione
Cesena, 26 novembre – 4 dicembre 2011

Programma Sabato 3 dicembre

03/12/2011 - 03/12/2011


 

ore 16.00 | Teatro Comandini – ingresso gratuito

El General dialoga con Stefano Liberti autore di “A sud di Lampedusa” e giornalista de Il manifesto e da Massimo Balducci coautore di “Guida ai musicisti che rompono” e critico musicale di Blow Up | incontro pubblico

 

ore 18.00-20.00 | Teatro Valdoca – ingresso 2€ posti limitati/Ingressi ogni 2 minuti per 1 spettatore

Luigi Presicce La gloria del mondo | installazione

Il qui e ora della creazione, l’attimo aperto dell’azione. Luigi Presicce, artista performativo centrato su magia e religione, rituali e pratiche segrete, che crea azioni esoteriche e simboliche dove tutto si desantifica, in debutto per Màntica con La gloria del mondo, tableau vivantrivolto a uno spettatore alla volta, in successione, per una visione ‘privata’ della morte di Giovanni de’ Medici e Alessandro il Macedone.

 

ore 18.00 | Chiesa di San Zenone – ingresso gratuito

Cristiano Carloni/Stefano Franceschetti Infero | installazione (dalle 18.00 alle 20.00 – 10′ loop)

 

ore 18.00/18.30/19.00/19.30 | Teatro Comandini – ingresso 6€/studenti under 26 3€ – posti limitati

Romeo Castellucci Attore, il tuo nome non è esatto | performance (15’)

 

ore 20.00/20.15/20.30 | Chiesa del Santo Spirito – ingresso 2€ – posti limitati

Claudia Castellucci/Stefania Betti e Anna Castellari arpe Celebrazione dei gesti quotidiani | azione con gli spettatori (10’)

La celebrazione accorda attenzione a qualcosa. Qui, i gesti quotidiani, a cui solitamente non si attribuisce alcuna importanza; qui, nella dimensione collettiva e solenne di un incontro, quei gesti di nessun conto vengono glorificati. La gloria è fare spazio all’invisibile. Qui, al negletto gesto quotidiano. Ma la gloria è che qui, il gesto quotidiano non si esalta:esso continua nella sua dimensione minima di pelo dell’acqua. Qualcuno ora lo celebra? Bene, ma esso continua a testa bassa a essere ciò che è: un mulo alla macina del quotidiano; e sorride, tutt’al più, per quel bisogno religioso della sua celebrazione. Sì, c’è questo bisogno religioso di comprensione del tempo che si vive tutti i giorni. E’, questo, un esperimento di teatro che osa la liturgia, allorquando si spinga verso una platea che risponde in prima persona. Qui l’orizzonte è tutto umano, elementare, e perduta è una tradizione trascendentale data. Ciò nonostante si incide sul calendario gregoriano e civile per immettere nuove, significative ricorrenze.

 

ore 21.00 | Teatro Comandini – ingresso 10€/studenti under 26 5€

Nico Vascellari/Ghédalia Tazartès Bus de la Lum (preludio corale) | performance (50’)

Bus De La Lum, in dialetto veneto ‘Buco Della Luce’, e’ il nome di una voragine di origine carsica nel cuore della foresta del Cansiglio poco distante dallo studio dell’artista e gia’ teatro di sue azioni e indagini. Un tempo dimora di streghe che all’interno cuocevano bambini nel cuore della notte, durante la Seconda Guerra Mondiale il Bus De La Lum divenne una foiba. L’artista, dopo aver presentato presso la Galleria Monitor di Roma una serie di opere ispirate a questo luogo sta girando un video al suo interno che verra’ poi completato in Turkmenistan presso Der Weze, in lingua locale ‘Il Cancello dell’Inferno’. Il coro di voci che ne costituirà la colonna sonora è presentato a Màntica in una straordinaria collaborazione con il musicista francese Ghedalia Tazartes, trasformista vocale che mescola strumenti e tradizioni diverse facendo confluire le sue radici medio-orientali ed ebraiche nella cultura musicale d’oltralpe.

 

ore 22.00 | Teatro Comandini – ingresso 6€ – studenti under 26 3€

Francesca Grilli Gold | performance (60’)

Si narra che quando Dio ordinò ad Adamo di imporre i nomi più adatti alle cose create, egli abbia “parlato” con la lingua degli uccelli, usando la fonetica perfetta per condensare in un solo suono tutto l’essere di ogni cosa creata. Sulla scia di influenze scientifiche ed esoteriche, una cantante fa vibrare le note rivoluzionarie di canti di lotta fino alla perdita della voce, insieme a lei tre falchi volano nello spazio, in un’opera che sonda il rapporto tra trasformazione e premonizione alchemica, legata ad una nuova Era dell’Oro, e alle profonde rivoluzioni del nostro tempo.

 

ore 23.00 | Teatro Comandino – ingresso gratuito

PoP_X Davide Valter e Andrea Agnoli | concerto (40’)

P o P _ X è un progetto interdisciplinare, e sperimenta l’allontanamento dalla realtà attraverso l’utilizzo di un linguaggio indecifrato e caotico, enfatizzando particolari della psicologia umana, derive personali in cui la morte, la vita, la saggezza, la miseria, la felicità la bellezza si mescolano in una sorta di gaiser indefinito. Davide Valter e Andrea Agnoli producono soprattutto canzoni e videoclip, e rappresentazioni in forma di esibizione pubblica dai confini incerti, fra il pop, l’elettronica e la canzone popolare: una visione della vita del futuro, in una performance che ricorda un rito primordiale, o un disturbante gioco infantile.

 

dalle ore 24.00 | Teatro Comandini – ingresso gratuito

Under Bass Nite | dj set

<