Màntica 2010 / esercizi di voce umana

spettacoli, concerti, proiezioni, ascolti, installazioni
direzione Chiara Guidi

III Edizione
Cesena, 16-28 novembre 2010

Seminari e Laboratori

16/11/2010 - 28/11/2010

 

1) Marivaldo Paim, Esercizi di percussione per ragazzi

Cesena, Teatro Comandini

da martedì 16 a sabato 20 novembre, ore 17.30-18.30: laboratorio

domenica 21 novembre, ore 18.30: concerto finale

Rivolto a ragazzi e ragazze di età compresa tra gli 8 e i 14 anni

Costo: 30 €

 

Il noto percussionista brasiliano, un musicista di eccezionale talento, torna per il secondo anno a Màntica per riproporre un laboratorio con i ragazzi. Sempre totalmente coinvolgente, a causa della sua abilità supersonica, il laboratorio diventa una danza degli arti che percuotono percuotono oggetti di plastica e di metallo recuperati e riutilizzati come strumenti atti a vibrare. Marivaldo è bravo a creare grandi orchestre con bambini e ragazzi.

 

2) M° Alexander Balanescu, Masterclass per Archi

Cesena, Conservatorio Statale di Musica Bruno Maderna

mercoledì 24 e giovedì 25 novembre, ore 15.00-19.00: Masterclass

Cesena, Teatro Bonci

venerdi 26 novembre, ore 15.00-19.00: prove. Concerto: ore 21

Rivolta a studenti e musicisti di archi, senza limiti di età

Costo: 80 €. Iscrizione gratuita per gli studenti del Conservatorio di Cesena.

 

Alexander Balanescu propone di esplorare la “composizione istantanea” e la dinamica che lega gli strumentisti in un ensemble. L’improvvisazione è da sempre il cuore dell’attività musicale: alle origini la musica si tramandava da un musicista all’altro e da una generazione alla successiva per trasmissione orale, e la vitalità di tali brani dipendeva dalle potenzialità concesse dal margine di libertà singolare, basata su un linguaggio musicale condiviso collettivamente e sulla diffusa conoscenza di specifiche strutture (melodie e ritmi). Occorre quindi riportare in primo piano l’ascolto e farne un’attività consapevole. Sebbene l’improvvisazione in gruppo sia più semplice, è allo stesso modo interessante quella solistica. In questo caso, il musicista deve prestare ascolto e formulare idee musicali proprie, proiettando nel futuro le influenze e le esperienze passate. La Masterclass esplorerà la dinamica fra partitura e libertà creativa, fra musicista e gruppo, e fra musicisti e spettatori. Il lavoro condurrà a un concerto finale in cui gli studenti condivideranno la scena con i musicisti del Balanescu Quartet.

 

3) Claudia  Castellucci, Seminario sulla Tirannide, leggendo Alexander Kojeve

Cesena, Palazzo Ghini

da martedì 23 a venerdì 26 novembre dalle ore 18.00 alle 20.00

Sabato 27 e domenica 28 novembre dalle ore 11.30 alle 13.00

Costo: 30 €

 

Si legge un testo di Kojeve che a sua volta commenta un brano di Senofonte sulla differenza tra tiranno e poeta. Kojeve trae delle riflessioni sul comportamento che l’intellettuale deve tenere nei confronti del potere politico. L’intellettuale ha poco tempo, a causa della sua attività principale, ciò nondimeno egli deve superare l’idealismo spendendo una parte del suo tempo per la politica.

 

4) Fabrizio Borghesi, Laboratorio sull’Ascolto, imitazione e ambientazione del canto degli uccelli

Cesena, Teatro Comandini

mercoledì 24 novembre dalle ore 18.00 alle 20.00

giovedì 25 novembre dalle ore 18.00 alle 20.00

e presentazione del laboratorio al pubblico, ore 20.30

Rivolto a 20 partecipanti

Costo: 30 €

 

E’ un esercizio di imitazione della natura quello proposto dall’ornitologo Fabrizio Borghesi, che, in collaborazione con Chiara Guidi, maestra della recitazione e di Sara Masotti, attrice, insegna ad ascoltare attentamente il canto degli uccelli e il loro ritmo melodico. L’ambiente considerato è quello di una palude, di un canneto e di un bosco nell’avvicendarsi di una giornata autunnale. Ogni partecipante sceglierà due o tre uccelli di cui imparerà il canto e nel secondo incontro si ricostruirà, anche in vista dell’apertura pubblica, l’ambientazione naturale.

 

5) Romeo Castellucci, Seminario su Ignazio di Loyola: lo spazio della messa in scena mentale

Cesena, Biblioteca Malatestiana, Sala San Giorgio

mercoledì 24 novembre dalle ore 14.00 alle 17.00

giovedì 25 novembre dalle ore 15.00 alle 18.00

Rivolto a 12 partecipanti

Costo: 50 €

 

Come immaginare un mondo che non esiste. Come immaginare di partire dal nulla. Come immaginare di costruire uno spazio mentale. Gli Esercizi Spirituali di Ignazio di Loyola come modello per l’immaginazione. Come immaginare uno spettacolo senza toccare un oggetto, senza incontrare nessun attore. Come immaginare un oggetto che non esiste tra due oggetti che invece esistono. Come immaginare il tempo come una plastica.

R.C.

 

6) Igor Koshkendey, Laboratorio di vocalità armonica

Cesena, Conservatorio Statale di Musica Bruno Maderna

sabato 27 novembre dalle ore 16.00 alle ore 18.00

Rivolto a 20 partecipanti

Costo: 30 €

 

il russo Igor Koshkendey è uno dei più noti cantanti di tuva, il canto di gola armonico delle regioni mongole e siberiane. Koshkendey ha iniziato a praticare il canto di gola da giovanissimo ed è oggi uno dei più riconosciuti cantanti di tuva. Qui insegna la tecnica di approccio al canto basato sulle armoniche naturali della voce umana, capaci di scindere questa in due o più timbri simultanei.

 

7) Daniela Cascella, Laboratorio di scrittura critica intitolato Il suono e il tempo di un testo

Cesena, Palazzo Ghini

sabato 27 novembre, dalle ore 16.00 alle 18.00

domenica 28 novembre, dalle ore 14.00 alle 16.00

Rivolto a 10 partecipanti

Costo: 30 €

 

Daniela Cascella scrive di suono, delle sue intersezioni con le arti visive, e delle sue narrazioni in letteratura e in poesia. Il laboratorio è rivolto a laureandi o laureati interessati alla scrittura critica: saggi critici o recensioni. L’obiettivo è quello di esplorare diverse modalità di scrittura: scrittura sull’arte, scrittura con l’arte, scrittura in quanto arte. La tensione tra ritratto e racconto, individuata nell’ascolto proposto per Mantica, darà spunto anche al laboratorio. Saranno esaminati diversi testi e i partecipanti saranno invitati, attraverso una serie di esercizi di scrittura, ad analizzare la propria voce critica. Struttura del 1° giorno: introduzione ai temi: sguardo attraverso la narrazione, il suono (la voce) e il tempo di un testo. Laterale, inscritto, sepolto, ellittico. “scrivere con” / riscrivere / cancellare / reiterare. Totalità riportata all’umano. Narrazioni da altrove. Struttura del 2° giorno: Esercizio di scrittura 1: Parole a partire da immagine. Esercizio di scrittura 2: Ritratto. Esercizio di scrittura 3: Scrivere con un testo preesistente, riscrivere. Lavoro sui testi, commenti.

 

8) Chiara Guidi, Relazione sulla verità retrograda della voce

Cesena, Palazzo Ghini

domenica 28 novembre dalle ore 16.00 alle 19.00

Costo: 5 €

 

Nell’arco di tre ore Chiara Guidi legge un racconto che descrive la pratica vocale “molecolare” da lei ideata; mostra le connessioni di tipo sinfonico con alcuni brani musicali e propone un esercizio collettivo per chi voglia provare immediatamente l’orientamento di questa tecnica.

“Sto raffinando una tecnica vocale basata sull’imitazione di tutto quello che è possibile udire con orecchio umano, senza distinzioni. La tecnica l’ho chiamata “molecolare”, perché soltanto un approccio microscopico consente di delimitare il profilo sonoro degli elementi presi in esame. La piallatura culturale ed emotiva operata su tutte le inflessioni e i significati della voce umana, colloca quest’ultima accanto a tutte le frequenze del suono. Tutte le emissioni sonore dell’universo, attive o passive, si trovano così sullo stesso piano, come materie grezze da osservare freddamente. Il vocabolario si arricchisce di nuove parole e la scala melodica riproduce voci tratte dalle più piccole particelle sonore della terra. Qui ha inizio il cammino a ritroso verso la verità della voce umana, e verso la potenza classica della parola”

C.G.

<