Teatro Infantile

L’arte scenica davanti agli occhi di un bambino

di Chiara Guidi e Lucia Amara
a cura di Cristina Ventrucci

Luca Sossella Editore

Il libro si rivolge a chi si occupa di educazione, a chi può farne un riferimento di carattere pedagogico, nel senso dell’illustrazione di un particolare metodo di approccio all’età infantile su cui Chiara Guidi, della Societas, lavora da più di vent’anni, e che si incentra su una visione di infanzia che scaturisce da un’idea d’arte, e che ha come strumento il teatro.

Il testo può raggiungere differenti tipologie di lettori; chi può usarlo come strumento storico e storiografico di ricerca e studio sulle arti sceniche degli ultimi vent’anni (nascendo questo metodo all’interno della produzione più ampia della Socìetas Raffaello Sanzio), fino a tutti quegli spettatori che vogliano conoscerne i processi di creazione, e le idee che lo guidano.

Il Teatro infantile nasce a Cesena nel 1992, quando una delle formazioni teatrali più radicali della scena contemporanea, la Socìetas Raffaello Sanzio, invoca lo sguardo dei bambini sulla propria arte, dando vita a opere visionarie e originando un esercizio infante che ancora oggi prosegue nella ricerca di Chiara Guidi, tra i fondatori della compagnia.

Si narra di un’origine in cui la fiaba ha preso letteralmente corpo, investendo mondo animale, spazi extrateatrali, sperimentazione vocale e sonora; e di una vocazione iniziatica che presto ha coinvolto i bambini nel gioco scenico.

Per seguirne il passo, questo libro affida il racconto a due punti di vista: quello interiore e rabdomantico dell’artista – un moto circolare che muove tra ricordi, immagini, idee e intuizioni – e quello prospettico di un’osservatrice esterna, Lucia Amara, che per la distanza e al contempo la verticalità della sua veduta crea connessioni con il pensiero e l’azione di filosofi, pedagogisti e linguisti per ritrovare il lavoro di Chiara Guidi su un orizzonte più ampio.

Chi è il pubblico bambino? Se il teatro è il luogo dello sguardo e se questo è affidato al bambino, che cosa comporta? Io come adulto come guardo il bambino?

Chiara Guidi Fondatrice con Romeo e Claudia Castellucci della Socìetas Raffaello Sanzio, oggi Socìetas, ha realizzato spettacoli che hanno girato tutto il mondo nei principali festival e teatri internazionali. Nel 2013 riceve il Premio Speciale UBU per i Festival Màntica e Puerilia. Nel 2015 viene nominata Artista Associata al Théâtre Nouvelle Génération di Lione.

Lucia Amara collabora con diversi artisti della scena italiana ed europea. Ha scritto saggi su Artaud, Carroll, Wolfson, Deligny e ha curato il libro Utopie Vocali di Michel de Certeau.

Presentazione del libro venerdì 20 marzo alle 17:30 c/o Bookstore – Piano Zero, Via Milano 15/17 (ingresso libero fino ad esaurimento posti)

<