Esercizi per voce e violoncello sulla Divina Commedia di Dante

Voce Chiara Guidi
Violoncello Francesco Guerri

Cura del suono Andrea Scardovi
Cura Stefania Lora, Elena de Pascale
Produzione Societas

INFERNO

Canto I: Proemio

Canto III: Antinferno

Canto V, Cerchio II: Paolo e Francesca

Canto XII, Cerchio VII: Flegetonte

Canto XXVI, Cerchio VIII: Ulisse

 

Le parole di Dante suonano ancora prima di farsi capire. Non hanno bisogno del suono della voce, né, tantomeno, di un violoncello.

Ogni suono che le accompagna è perdente, perché sui versi di Dante, non si possono scrivere partiture.

Eppure tra la voce e Dante si crea, sempre, uno spazio.

Lì, allora, abbiamo deciso di fare esercizio per mettere alla prova il violoncello e la voce umana.

Per trasformarli.

Uno dopo l’altro, i canti, li attraverseremo tutti e passo dopo passo saranno la nostra scuola.

Ci occorre tempo.

Chiara Guidi

Archivio

<